Dietoterapia e rischio cardiovascolare

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha definito le malattie cardiovascolari la prima causa di morte a livello globale. In Europa, fortunatamente, stiamo assistendo ad un progressivo calo di mortalità da malattie cardiovascolari, ma ciononostante sono oltre 4 milioni le persone che ogni anno perdono la vita, di cui il 25% circa prematuramente.

dietoterapia

Tra le concause di queste malattie abbiamo:

  • ipertensione;
  • valori elevati di colesterolo;
  • sovrappeso e obesità;
  • iperglicemia;
  • fumo;
  • scarsa attività fisica;

Vien da sé, quindi, che una sana alimentazione e un cambiamento dello stile di vita sono importanti per la salute del nostro cuore. Un’alimentazione scorretta può portare non solo ad un accumulo di grasso e a manifestazioni cutanee, ma determinare anche carenze nutrizionali e contribuire all’insorgenza di molte malattie e ad alcuni tipi di cancro. Inoltre, se si è affetti da una patologia che beneficia di un determinato tipo di dieta, non rispettarla può portare a conseguenze più gravi.

Per questo motivo potrebbe essere necessario ricorrere alla dietoterapia, un trattamento basato sull’adozione di un regime alimentare adeguato, con l’obiettivo di prevenire o curare specifiche malattie.

Ecco alcuni consigli per prevenire le malattie cardiovascolari:

  • limitare il consumo di prodotti trasformati;
  • limitare il consumo di salumi, salsiccia e pancetta;
  • limitare il consumo di quei prodotti confezionati che hanno un alto contenuto di zucchero e di sale;
  • limitare l’assunzione di bevande zuccherate;
  • limitare l’assunzione di alcool;
  • ridurre il consumo di grassi saturi e trans;
  • consumare giornalmente cereali (riso integrale, avena, grano saraceno e bulgur);
  • aumentare il consumo di pesce fresco, legumi, frutta e verdura;
  • scegliere come fonti di grassi olio extravergine di oliva, avocado e frutta secca (mandorle, noci, nocciole);
  • bere almeno 2 litri di acqua al giorno;
  • mantenersi attivo facendo almeno mezz’ora di camminata leggera/moderata ogni giorno;
  • cercare di migliorare la qualità del sonno evitando pasti serali abbondanti, alimenti nervini e l’utilizzo di dispositivi elettronici o la visione della TV subito prima di addormentarsi.

Non dobbiamo dimenticare che il nostro corpo è la nostra casa e dobbiamo prendercene sempre cura!

Comincia subito il tuo percorso nutrizionale! Il nostro team di esperti ti aiuterà a migliorare il tuo stile di vita.

Letture consigliate:
cosa fare se mio figlio balbetta

Cosa fare se mio figlio balbetta?

L’intervento precoce, come si evince da numerosi studi, produce benefici a vantaggio del bambino e della famiglia a vari livelli. L’intervento può riguardare solo il bambino, solo la famiglia o entrambi.

DOVE SIAMO

CONTATTACI

Noi di Logopedia GeMa mettiamo sempre il massimo impegno in quel che facciamo.
Rivolgiti a noi, abbiamo sempre la soluzione giusta per te!

Copyright © 2022 - Studio Logopedico GeMa - P.iva 07798011214 - Tutti i diritti sono riservati