La musica nella terapia psicomotoria

La musica è il risultato di una percezione nel cervello che coinvolge un certo numero di aree corticali e sottocorticali in entrambi gli emisferi cerebrali. L’accresciuta conoscenza della plasticità cerebrale e i numerosi studi di neuroimaging condotti negli ultimi anni hanno permesso di approfondire la nostra comprensione dell’elaborazione degli stimoli musicali nel cervello.

I suoni, che sono la materia prima della musica, mantengono una temporalità e una sequenza che sono un utile aiuto nella formazione dei modelli temporali delle funzioni cognitive e costituiscono un insieme o una struttura che facilita l’apprendimento dell’elaborazione sequenziale delle informazioni come la memoria.

La musica apporta cambiamenti in circuiti cerebrali non musicali e permette di migliorare:

  1. tempi di attesa, rispetto del turno, attenzione e concentrazione.
  2. Aiuta a ridurre l’iperattività e l’impulsività in modo che il bambino possa focalizzare le proprie energie in modo funzionale.

Inoltre, attraverso attività di gruppo e con l’ausilio della musica possiamo lavorare sulla relazione e socializzazione con i pari, sulla consapevolezza del proprio stato emotivo e dell’altro, riuscendo così a superare blocchi ed inibizioni.

Letture consigliate:
neuropsichiatra infantile casalnuovo

Neuropsichiatra infantile

Da gennaio 2024, presso lo 𝙎𝙩𝙪𝙙𝙞𝙤 𝙇𝙤𝙜𝙤𝙥𝙚𝙙𝙞𝙘𝙤 𝙂𝙚𝙈𝙖 di Casalnuovo di Napoli sarà possibile effettuare 𝘃𝗶𝘀𝗶𝘁𝗲 𝗻𝗲𝘂𝗿𝗼𝗽𝘀𝗶𝗰𝗵𝗶𝗮𝘁𝗿𝗶𝗰𝗵𝗲 𝗶𝗻𝗳𝗮𝗻𝘁𝗶𝗹𝗶

DOVE SIAMO

CONTATTACI

Noi di Logopedia GeMa mettiamo sempre il massimo impegno in quel che facciamo.
Rivolgiti a noi, abbiamo sempre la soluzione giusta per te!

Copyright © 2022 - Studio Logopedico GeMa - P.iva 07798011214 - Tutti i diritti sono riservati